Migliore Smart TV LED da 65 pollici nel 2020

0
96

Il concetto di “TV a grande schermo” è cambiato molto nel corso degli anni. In passato, qualsiasi cosa più grande di 40 pollici era enorme e 65 pollici era il picco assoluto delle dimensioni dello schermo piatto. Quei giorni sono passati e ci stiamo dirigendo verso un’era di TV decisamente massiccia. Se vuoi colpire o addirittura superare i 65 pollici sulla tua prossima TV, siamo qui per mostrarti cosa comprare e come.

I televisori a retroproiezione erano le uniche opzioni per ottenere uno schermo davvero grande nella tua casa senza creare un sistema di proiezione frontale e costruire la tua stanza attorno ad esso. E se volevi una TV più di un metro e mezzo in diagonale, la proiezione era la tua unica opzione. La tecnologia è avanzata e le TV a retroproiezione monopezzo sono morte. Oggi ci sono quattro diverse opzioni tecnologiche che vale la pena prendere in considerazione per i televisori a grande schermo, a seconda del budget: LCD, OLED, proiezione e video wall a LED.

Se vuoi ottenere un grande schermo a un prezzo relativamente basso, il display a cristalli liquidi (LCD) è la strada da percorrere. La tecnologia utilizza un pannello a cristalli liquidi per formare singoli pixel, che vengono quindi illuminati da un sistema di retroilluminazione. Il sistema di retroilluminazione è attualmente esclusivamente diodo a emissione di luce (LED), motivo per cui a volte vengono chiamati televisori a LED, anche se sono diversi dai video wall a LED di seguito.

Per quanto riguarda i video wall a LED, è più complicato. Dovrai contattare direttamente Samsung o Sony, oppure trovare un appaltatore o un installatore che lavori con loro per ricevere le matrici LED e farle allineare e installare correttamente.

Se tutto ciò che desideri è una grande TV, tuttavia, lo schermo piatto è in gran parte la strada da percorrere e, a tal fine, non puoi davvero sbagliare con nessuno dei migliori modelli testati qui.

1. Hisense H65B7120

 

Hisense u7be colpisce per un design a 360 ° particolarmente pregiato. Un telaio metallico ultrasottile e quasi invisibile che racchiude il pannello con una cornice senza bordi. La parte posteriore è anche di alta qualità che include una gestione intelligente dei cavi adatto a qualsiasi zio abitativo. Grazie alla tecnologia doby vision hdr e un pannello wide colour gamut lo schermo è in grado di riprodurre colori, contrasto e dettagli in modo estrememente realistico.

In aggiunta con la tecnologia local dimming backlight con 16 zone, anche i dettagli più fini diventano visibili. Il sistema operativo vidaa u 3 ai è in grado si riconoscere le scene della trasmissione che stai guardando e autoregolarsi ottimizzando video e audio, controllo vocale e le più importanti applicazioni disponibili. Il comparto audio ti farà immergere nell’azione con dolby atmos.

2. Sony KD-65XG7096

 

Queste sono tutte caratteristiche dell’immagine specifiche di Sony, ma la società sta anche facendo un ottimo lavoro nel supportare e includere standard TV più ampi come Netflix Calibrated (un set di impostazioni dell’immagine specifico di Netflix) e IMAX Enhanced (per i contenuti IMAX Enhanced). Sul fronte HDR, esiste la compatibilità per HDR10 standard, HLG e Dolby Vision. HDR10 + non è incluso, ma data la relativa scarsità di contenuti disponibili, non immaginiamo che molti potenziali acquirenti vengano scoraggiati da ciò.

Sony continua a fornire il proprio sistema operativo TV da Google e il KD-65XG7096 ha Android TV 8.0 preinstallato. Android TV è reattivo e scattante sull’XG9505, grazie soprattutto all’abbondante potenza di elaborazione alla spina. Tuttavia, è ancora un sistema operativo piuttosto ingombrante e poco gradevole rispetto alle offerte lisce e colorate di Samsung e LG.

Android TV ti dà accesso a tonnellate di app, tra cui Netflix e Amazon Video (sia in 4K che Dolby Vision) per lo streaming basato su abbonamento, Google Play Movies & TV (in 4K e HDR10) e Rakuten (solo HD) per film pay-as-you-go e TV, Plex e VLC per la riproduzione di file personali e Spotify, Tidal e Deezer per la musica.

Mentre Android TV stesso manca alcune app di recupero, Sony ha aggiunto YouView, assicurandoti di ottenere la selezione completa: BBC iPlayer, ITV Hub, All 4 e My5. L’unica assenza di app di qualsiasi significato reale è quella di Now TV, per lo streaming senza abbonamento di contenuti Sky. La TV ha il Chromecast integrato, quindi è possibile “trasmettere” Now TV dal tuo telefono o tablet.

Negli ultimi anni Sony ha compiuto lodevoli sforzi per migliorare il suono dei suoi televisori, con la tecnologia Acoustic Surface dei suoi OLED, che coinvolge piccoli attuatori che fanno vibrare l’intero schermo, costituendo un vero punto culminante, in particolare in quanto lega spazialmente l’audio al azione sullo schermo.

Come sempre, consigliamo una soluzione audio separata per un’esecuzione audio che corrisponda alla qualità dell’azione su schermo. Ma quelli determinati a restare fedeli agli altoparlanti della TV troveranno molto da apprezzare nel nuovo approccio di Sony.

3. Smart TV Samsung UE65RU7305

 

Se sei un appassionato d’ informatica ed elettronica , ti piace stare al passo con la più recente tecnologia senza lasciarti sfuggire nessun dettaglio, acquista Smart TV Samsung UE65RU7305 65′ 4K Ultra HD LED WIFI Nero al miglior prezzo. Colore: Nero Schermo: 65′ Tipo: Curva Risoluzione: 3840 x 2160 px 4K Ultra HD Tecnologia: LED 1500 Hz PQI HDR Purcolor Sintonizzatore: Digitale DVB-T, DVB-C, DVB-T2

Processore: Quad Core Connettività: WiFi Ethernet LAN Bluetooth Connessioni: HDMI x 3 USB x 2 RF x 1 Sistema Operativo: Tizen 5.0 Hbb TV Suono: 20 W Dolby Digital Plus Include: Telecomando Supporto VESA: 40 x 40 cm Fonte di Alimentazione: rete elettrica Consumo di energia: 169 kWh Classificazione energetica: A+ Dimensioni appross.: 145,27 x 83,81 x 12,09 cm

4. Panasonic TX-65GZ950E

 

Questi sono tempi difficili per i produttori di TV che non sono LG. Questa è quasi l’età di OLED e, mentre quasi tutte le aziende vendono TV OLED, LG produce i pannelli per tutti. Quindi, come si produce una TV OLED per competere con gli OLED dell’azienda che produce la tecnologia OLED?

Bene, vale la pena ricordare che il pannello è solo una parte dell’equazione. L’elaborazione delle immagini gioca un ruolo importante nelle prestazioni complessive, mentre ci sono anche preoccupazioni estetiche e il problema della qualità audio, per non parlare del prezzo.

Dal lato anteriore, il Panasonic TX-65GZ950E sembra un po ‘insipido e utile. La tecnologia OLED significa che il pannello è estremamente sottile, con tutti i collegamenti, i diffusori e i pezzi di elaborazione alloggiati in una porzione di plastica montata sul retro del pannello. Ciò rende il GZ950 un 6,2 cm abbastanza tipico nel suo punto più spesso, ma l’alloggiamento copre più della superficie posteriore della TV rispetto a quella di molti modelli concorrenti, rendendo il profilo un po ‘meno evidente.

Le preferenze personali giocano sempre un ruolo in questo genere di cose, ma iniziamo disattivando il sensore ambientale, la luminosità automatica dell’HDR, tutta la riduzione del rumore e l’overscan 16: 9. Aumentiamo quindi la nitidezza di circa 10 punti e pompiamo la luminosità automatica dell’HDR fino al suo livello massimo.

Troviamo che l’impostazione della temperatura del colore Cool1 offre bianchi più nitidi e più puri rispetto alla Normale predefinita, e commutando la Creazione di fotogrammi intelligenti ai risultati minimi si ottiene il miglior equilibrio tra fluidità del movimento e autenticità cinematografica.

La Panasonic è una solida interprete che si distingue per la sua coerenza e la sua immagine naturale, ma manca quell’ultimo tocco di dinamismo ed eccitazione che trasformano una buona TV in qualcosa di veramente speciale. Anche il sistema operativo è un passo avanti rispetto ai migliori della categoria, sia in termini di presentazione che di selezione delle app.

5. HISENSE H65U7BE TV LED

Il supporto per la connessione è sorprendente anche per il prezzo del set. Le sue quattro porte HDMI sono tutte in grado di riprodurre 4K HDR a 60 frame al secondo, mentre una coppia di USB supporta una discreta varietà di file video, foto e musicali. C’è anche il supporto Bluetooth e Wi-Fi.

Queste nozioni di base includono Netflix, Amazon Prime Video, Rakuten, YouTube e le app Plex, complete di riproduzione 4K e HDR dove una piattaforma offre loro. Ciò include la riproduzione Dolby Vision HDR.

I livelli di nero, ad esempio, sembrano più uniformi, con meno opacità e maggiore coerenza. Tracciano leggermente più scuri di quanto non facciano anche in modalità HDR, con meno grigiore sovrastante.

L’impatto della barra di retroilluminazione verticale può essere ridotto se si abbassa l’oscuramento locale. E puoi rimuoverlo completamente se disattivi l’oscuramento locale. Ma entrambe queste opzioni causano un calo abbastanza importante nei livelli di nero dello schermo.

L’H65U7BE è un solido esecutore audio. Le alte frequenze non si distorcono a volumi elevati e mentre i bassi non si abbassano molto, sono almeno puliti e ben sincronizzati.